CARO BOLLETTE – Bonus da 600 euro per i lavoratori

Si arriva fino a 600 euro esentasse e senza contributi per i benefit erogati dal datore di lavoro ai lavoratori per contrastare il caro bollette. Tanto è previsto dal decreto Aiuti-bis, convertito dalla legge 142/2022. La misura è vigente per il solo periodo d’imposta 2022. In caso di contributi già erogati nei mesi passati, sia il dipendente che l’azienda possono recuperare le imposte indebitamente versate.

Il contributo rientra tra le somme previste dal programma del welfare aziendale che passa, quindi, da 258 a 600 euro all’anno. Il Bonus benzina introdotto lo scorso luglio non concorre, invece, al raggiungimento del limite di spesa massimo per le erogazioni di beni e servizi da parte dell’azienda.

Il bonus può esser erogato solo dalle aziende che operano nel settore privato, sono quindi escluse le pubbliche amministrazioni. I beneficiari sono esclusivamente i lavoratori dipendenti. E’ comunque facoltà dell’azienda decidere se erogarlo o meno, potendo anche scegliere liberamente le persone cui destinarlo.