SALDO E STRALCIO CONTRIBUTI – Domanda annullamento entro il 10 novembre

Con la circolare 86 pubblicata il 10 ottobre 2023 INPS chiarisce le modalità per gli iscritti alle gestioni INPS degli autonomi (professionisti artigiani commercianti imprenditori agricoli) per procedere al versamento dei contributi cancellati automaticamente con la rottamazione automatica dei debiti fino a 1000 euro. La possibilità è stata prevista del Decreto lavoro 48 2023.

E’ necessario fare domanda di riconteggio all’INPS entro il 10 novembre  e il versamento dei debiti va effettuato entro il 31 dicembre 2023. La domanda di riconteggio dei debiti annullati deve essere trasmessa utilizzando il Cassetto Previdenziale. 

Nella domanda l’interessato dovrà:

– indicare il numero della Cartella di pagamento/Avviso di Addebito oppure, in assenza di tale informazione, i periodi oggetto di annullamento per i quali è richiesto il riconteggio;

– selezionare la modalità di pagamento prescelta in unica soluzione o rateale; (è comunque necessario che le rate siano di pari importo e che il saldo dell’importo conteggiato a titolo di contributi e sanzioni civili avvenga entro e non oltre il 31 dicembre 2023).

Le strutture INPS verificheranno le motivazioni e prenderanno eventualmente contatti con i richiedenti per ulteriori informazioni notificando poi l’esito con l’indicazione, in caso di reiezione, della relativa motivazione.